Verbali LCCI

Verbali Lizard Club Italiano

 

Articoli Soci

 

Archivio Articoli

 

Origini img

 

Articoli Estero

articoli estero

 

Spilla LCCI

 

 

 

 

 

Un Processo d'Apprendimento

Su gentile concessione di Mr. Huw Evans (Titolo originale: "Part 1: a learniing process"  consultabile al link:  http://finespangledsort.com/lizard-canary-basics-part-1-a-learning-process )

Webmaster e Traduzione: Antonio Petraroli

Inizio articolo:

"Essere ignoranti non è una vergogna tanto grave quanto il non volere imparare" (Benjamin Franklin).

Cominciamo con ciò che rende il Lizard un canarino unico. Il Lizard non è un canarino da canto, un canarino colore, o un canarino di forma e posizione . Si tratta di un canarino di “disegno”. Il Lizard è giudicato in base al disegno che adorna il suo piumaggio: una perfetta disposizione simmetrica (e ben definita) di parti chiare e scure delle piume su un denso, ricco di colore di fondo. I migliori esemplari mostrano questo modello con sorprendente precisione.
Abbiamo prima di tutto bisogno di capire a che cosa il disegno ideale dovrebbe essere simile. Date un'occhiata al disegno del Lizard ideale. Esso mostra le caratteristiche principali del canarino Lizard, come queste caratteristiche si riferiscono l'una all'altra, e come esse formino una composizione completa ed equilibrata. Allentata anche solo un piuma, o appena fuori linea con rispetto alle altre, o, ancora, renderla solo più fine o un po’ più grossolana, e la precisione del disegno verrà disturbata.
Mentre gli articoli “Lizard Canary Bascics” si rivolgono ai principianti ed altri che sono curiosi, molti lettori saranno allevatori attivi di Lizard che probabilmente sentono di sapere tutto questo. Nella mia esperienza non si può mai smettere di imparare in merito al canarino Lizard, e, auspicabilmente, qualcosa si potrà imparare da questo blog, quindi mettiamolo alla prova.

Ecco un quiz. Non ci sono premi, ma tutti coloro che imparano qualcosa sono un vincitore.

1. Il canarino Lizard presenta dimorfismo sessuale e ci sono differenze significative nell’aspetto di un maschio dorato, un maschio argentato, una femmina dorata e una femmina argentata, ma la descrizione del canarino Lizard ideale si basa solo su uno di questi. Quale?


2. Probabilmente sapete che le scaglie del dorso sono la caratteristica più importante del canarino Lizard, ma qual è la seconda caratteristica più importante?


3. A quale caratteristica dello standard, considerata importante nella maggior parte delle altre razze, non è assegnato alcun punto (nella scala punti del Lizard)?


4. Lo standard della COM e quello della LCA differivano per un aspetto fino allo scorso anno. Di che si trattava?


5. Il canarino Yorkshire era conosciuto come “il Guardiano”; il Norwich come “John Bull”; ma qual era il soprannome per il canarino Lizard nei primi anni del ventesimo secolo?


6. Qual è la connessione tra un canarino Lizard e “macaroni” (Nome col quale si identificava nel 18° secolo un
“british dandy” che era “affetto” dai manierismi e dalla moda continentale)?


7. Come sono chiamate le marcature a forma di “V” rovesciata sotto la base della coda?


8. Quale difetto è ufficialmente descritto come 'grave’?

 

9. Le scaglie del dorso (Spangles) ed il “merletto” (Lacings) sono piuttosto simili, ma qual è la differenza fondamentale tra di loro?

 

10. Quante catene di scaglie un Lizard possiede sul dorso?

 

Macaroni BrownRisposte:

 

1. Il Lizard maschio dorato. Fonte: il manuale LCA.

2. La qualità del piumaggio; 15 punti nella scala punti.

3. La taglia (nota del traduttore: ricordiamoci che è cosa affatto diversa dalla lunghezza).

4. Lunghezza (12,5 cm nello standard COM, 13,5 centimetri nello standard LCA). Lo standard LCA è stato ora accettato da COM.

5. “Il signor sindaco”. Non, come si potrebbe pensare, per via di un'allusione alle sue vesti ornate, ma bensì perché nel suo massimo splendore per un solo anno.

6. “Macaroni” è un antico nome scozzese per il canarino Lizard. E 'stato coniato nel 1770 e si riferiva a un giovane che era tornato da un lungo viaggio in Europa, colpito dai manierismi stranieri e vestito all’ultima moda. 'Macaroni' è diventato un termine di derisione che significa un bellimbusto, un dandy, o chiunque faccia sfoggio di se in maniera ostentata. Da qui la rima noto dalla Guerra d'indipendenza americana:
https://it.wikipedia.org/wiki/Yankee_Doodle

 

Yankee Doodle andò in città
A cavallo su di un pony
fissata ebbe una piuma sul suo cappello
E chiamato fu macaroni.

7. Queste marcature non hanno alcun nome ufficiale.

8. Una run-cap (cioè un calotta che si estende troppo lungo il collo). Fonte: il manuale LCA.

9. Gli “spangles” scaturiscono da tratti di piume lungo la colonna vertebrale. I “lacings” (cuciture, merletti) nascono da tratti di piume situate dove le ali s’uniscono al corpo. Di più su questo argomento in un prossimo articolo.

10. Ci sono nove catene di “spangles” . Di più su questo argomento in un prossimo articolo.

FooterLCCI1000x130.png

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Open Source Solutions.