LgoLCCI

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO LCCI

- N° 2017/2 del 04/09/2017 -

 

Il giorno 04 settembre 2017 il Presidente, in riferimento ai quesiti posti in precedenza in merito a quanto riportato nel verbale 03 del 2016 e sulla base dei contributi ricevuti dai consiglieri e dai coordinatori tramite email, dichiara quanto segue:

 

CONTESTO DI PARTENZA: BISOGNO FORMATIVO

Come lungamente dibattuto nel corso della riunione di Piacenza lo scorso 10 giugno, ma è anche parere diffuso all’interno di tutti o quasi i club di specializzazione, la necessità di avere giudici specializzati nel collegio rappresenta l’obbiettivo da centrare per il prossimo quinquennio.

Si avverte urgentemente l’esigenza di avere nel pannello giudici nazionale un numero sufficiente di giudici specializzati in grado di garantire un livello tecnico di competenze adeguato al giudizio nelle mostre specialistiche dei club. Questo perché data la complessità di alcune razze, gli elevati numeri che si raggiungono nelle esposizioni specialistiche organizzate dai club sotto l’egida FOI ed il livello selettivo raggiunto dagli allevatori richiede un altrettanto livello di qualità e specializzazione del collegio giudicante.

(Come riportato nel verbale 03 del 2016) “Considerato l’esiguo numero dei giudici federali che allevano o hanno allevato il canarino Lizard, che siano riconosciuti esperti della razza Lizard o anche solo interessati ad approfondire le loro conoscenze circa di essa, si ritiene impellente la necessità dello studio di un programma per lo sviluppo di un protocollo d’intesa con l’ordine dei giudici federali al fine di approfittare dell’occasione offerta dalle mostre specialistiche e, sulla scorta di quanto sancito nelle stesse premesse e nell’art. 14 del regolamento federale dei club di specializzazione ([omissis]… è facoltà del CDF, in accordo con i Club interessati ed in aggiunta di eventuali giudici stranieri, inviare, senza oneri aggiuntivi per i Club, Giudici FOI - ONLUS in ossequio alle necessità di incrementare lo scambio delle conoscenze ornitologiche”.), affiancare ai migliori giudici stranieri e nazionali, riconosciuti profondi conoscitori della razza, dei giudici federali per favorire l’approfondimento e lo scambio reciproco delle conoscenze in merito al giudizio della razza Lizard.”

OBIETTIVI E FINALITA’:

L’obbiettivo da centrare è quello di avere, entro 5 anni dall’inizio del progetto, una decina di persone specializzate nel giudizio a livello specialistico della razza Lizard all’interno del pannello giudici della FOI. L’obbiettivo sarà più agevolmente raggiunto se il club riuscirà a coinvolgere quei giudici del pannello federale nazionale già qualificati ed ottimi conoscitori della razza Lizard e farà appello alla collaborazione di tutti.

Il CD, vista l’opportunità offerta dalla presenza a Bologna 2017 del giudice Huw Evans,

C H I E D E

all’ODG ed alla CTN-CFPL di autorizzare l’evento e la partecipazione dei giudici invitati

ed al CDF di ratificare quanto sopra e di sostenere le spese (Rif. Art. 14 Regolamento Federale Club di Specializzazione) per la trasferta di almeno tre giudici del pannello federale tra i seguenti (in base alle disponibilità e necessità personali, dando precedenza ai più giovani di età. Ci si auspica che chi è della zona o comunque già presente a Bologna per la mostra non richieda il rimborso delle spese sostenute per la trasferta):

 

Sig. Rocco ANTENORE
Sig. Claudio BERNO
Sig. Carmelo CAROPPO
Sig. Gaetano DISPIGNA
Sig. Nicola GIORDANO
Sig. Bruno MALVICINO
Sig. Livio MARZIALI
Sig. Gaetano RUSSO SPENA
Sig. Dario SIRONI
Sig. Vito VENTRE

SEDE E DATA:

71° Concorso Ornitologico Città di Bologna

PALAPILASTRO BOLOGNA

Indirizzo: Via Pirandello 7, Bologna (BO)

Sabato 04 e domenica 05 novembre 2017

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Referenti: Sig. Tonino Mazzacurati, sig. Carlo Mazzanti

ORGANI E ASSOCIAZIONI COLLABORANTI:

Denominazione

Consiglio Direttivo Federale

Ordine dei Giudici FOI

CTN_CFPL

 

 

Associazione Bolognese di Canaricoltura

Referente

Presidente FOI Sig. Antonio Sposito

Sig. Andrea Benagiano

Sig. Salvatore Alaimo,

Sig. Carmelo Caroppo,

Sig. Claudio Berno.-

Sig. Luigi Russo

MODALITÀ DI CERTIFICAZIONE/ATTESTAZIONE DEL MASTER:

RILASCIO DIPLOMA DI PARTECIPAZIONE FIRMATO DAL PRESIDENTE FOI, PRESIDENTE DEL CLUB, GIUDICE TITOLARE E DIETTORE DELLA MOSTRA.

FASI DEL PROGETTO:

I fase - Affiancamento nella mostra specialistica:

i “giudici federali nominati” - condivideranno l'opera di giudizio col giudice “titolare” – l’unico responsabile del giudizio ed alla sua verbalizzazione - avvantaggiandosi del confronto diretto con gli allevatori esperti del club.

Mai si dovrà disturbare il giudice “titolare” durante il giudizio. In questa fase ogni scambio dovrà avvenire coi soli allevatori esperti. Una volta finito il giudizio di una categoria si sfrutterà il tempo necessario agli steward per approntare la categoria successiva, per approfondire ogni eventuale aspetto degno di nota.

II Fase – da effettuarsi nel pomeriggio ultimate le fasi di giudizio:

APPROFONDIMENTO DIDATTICO:

La seconda fase si avvarrà dell’approfondimento offerto dal gran numero di soggetti esposti. Nello specifico, il tutor, insieme a tutti i giudici ed agli allevatori esperti, selezionerà i soggetti adatti, perché aventi caratteristiche sia in positivo che in negativo atte allo scopo, che verranno quindi posti sul tavolo di giudizio utilizzato al mattino e che serviranno per un ulteriore approfondimento didattico disquisizione in merito ai vari “considerandi” della Scala Punti.

CONFERENZA:

Le conferenza, organizzata per la mattina della domenica, vedrà l’uso di presentazioni in PowePoint e videoproiettore ed andrà a sviluppare competenze approfondite sugli strumenti di giudizio quali standard, scheda di giudizio, presupposti della selezione, orientamento selettivo della razza trattata e sua conoscenza specifica. L'evento sarà organizzato anche come seminario aperto ad allievi giudici, soci del club e pubblico interessato.

III Fase (l’anno successivo):

si svilupperà attraverso l’opera di giudizio in affiancamento con allevatori esperti del club sfruttando la deroga all’art.14 disposta dal presidente Sposito.

COSTI PREVISTI:

Approfittando della Specialistica di Bologna che offre la contemporanea presenza di un numero elevato di giudici stranieri riconosciuti dai club quali massimi esperti della razza di specializzazione e dell’elevato numero di soggetti esposti, si abbattono notevolmente i costi. Invece che presentare un master incentrato solo su lezioni teoriche e su una presentazione in PowerPoit, ci si avvale di tale disponibilità per organizzare un “master sul campo” che possa aggiornare, completare, perfezionare e consolidare la già ottima preparazione dei partecipanti. La FSC (Formazione sul Campo) è ormai ampiamente utilizzata in ambito sanitario quale perfezionamento e completamento del ECM (Educazione Continua in Medicina) con risultati assolutamente e finalmente soddisfacenti. E’ quindi perfettamente inutile e inutilmente dispendiosa quella formazione che non si concretizza in un efficace processo d’apprendimento e che davvero incrementi le capacità e l’innalzamento di competenze e professionalità.

Per tanto i costi sono solo quelli, richiesti al CDF, da corrispondere ai signori giudici federali per il raggiungimento e la permanenza nella sede del corso. Eventuale ulteriore spesa potrebbe essere sostenuta dal Club, laddove ritenuto necessario, per materiale di cancelleria. L’utilizzo del videoproiettore è stato già richiesto all’Associazione ospitante l’evento.

Il presente verbale è approvato all’unanimità.

 

  Il Presidentefirma Carillo 10K___________

FooterLCCI1000x130.png

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Open Source Solutions.