LgoLCCI

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO LCCI

- N° 2016/3 del 18/12/2016 -

 

Il giorno 18 dicembre 2016  presso i locali del 51° Campionato Italiano di Ornitologia ad Ercolano (NA), si è riunito il Consiglio Direttivo del L.C.C.I. per discutere  e  deliberare in merito al seguente Ordine del Giorno:


1) Programmazione Eventi  2017;
2) World Show di Cesena 2018;
3) Esiguità del numero dei giudici federali riconosciuti dal club quali profondi conoscitori della razza Lizard;
4) Sviluppo e definizione di un pannello giudici del club;
5) Varie ed eventuali.-

Sono presenti i consiglieri sig. Antonio Petraroli, sig. Domenico Mungiguerra ed il vicepresidente sig. Fabio Macchioni.
Dopo consultazione e dopo che il consigliere sig. Claudio Berno è stato contattato telefonicamente ed ha contribuito via mail alla forma finale del presente verbale, il presidente sig. Guglielmo Carillo dichiara quanto segue:

1)    Programmazione Eventi 2017
Visto e Considerato

  • la distribuzione dei soci del club sul territorio nazionale,
  • il grande successo della mostra di Bologna del 2016 e le possibilità offerte al club dalla collaborazione con l’Associazione Bolognese di Canaricoltura,
  • il fatto che le gabbie da mostra di proprietà del club sono stoccate presso l’anzidetta associazione,
  • l’art. 1.5 del Regolamento dei Club di Specializzazione che sostanzialmente impone al club di organizzare almeno una volta ogni due anni un Congresso o Simposio sulla Razza e/o realizzare una mostra specialistica;
  • l’art. 13 del Regolamento dei Club di Specializzazione che recita: “E’ fatto obbligo ai Club di inserire le esposizioni ornitologiche specialistiche nel calendario delle mostre annualmente predisposto ed approvato dalla FOI-ONLUS. [Omissis]”,
  • l’art. 14 del Regolamento dei Club di Specializzazione: ” Il Club può utilizzare nelle sue mostre specialistiche inserite in calendario FOI-ONLUS  giudici non appartenenti all’Ordine FOI-ONLUS purché siano riconosciuti tali ed in carica effettiva ad altra Federazione riconosciuta dalla COM, dandone comunicazione scritta alla Segreteria FOI-ONLUS ed alla Segreteria dei Club. [Omissis]”,
  • che, come da comunicazione ufficiale della Federazione,  il Campionato Mondiale di Ornitologia 2018 si terrà a Cesena,


il CD delibera di organizzare per l’anno 2017 due importanti eventi:

  • un Congresso, in seno alla Mostra di Bologna nella prima settimana di novembre, sulla razza e le sue peculiarità sia dal punto di vista del giudizio che della sua biologia. Verranno chiamati quali relatori il sig. Evans Huw, il Prof. Benussi Ernesto (con anche le funzioni di traduttore) ed il giudice di Canarini di Colore Canali Giovanni. Contestualmente, in supporto ed a completamento del momento profondamente educativo e divulgativo per tutti i convenuti, verranno esposti e giudicati da Mr. Evans i migliori soggetti  dei signori soci del club;
  • una Esposizione Specialistica del Club o una Monografica nell’area centro/sud, presumibilmente nel primo finesettimana del mese di dicembre.

2)    Simposio Internazionale in occasione del World Show di Cesena 2018
Il CD, vista la sede del Campionato Mondiale di Ornitologia 2018, desidera proporre al Comitato responsabile dell’evento  l’organizzazione di un Simposio Internazionale sulla razza Lizard. La contemporanea presenza durante l’evento di tutti i maggiori esperti internazionali  - del calibro di Stan Bolton, John Martin, Huw Evans, Tomas Hernandez, Jule Etienne, Alfons Tebroke ed ovviamente tutti gli italiani - ne fa un’occasione troppo ghiotta per lasciarla sfuggire.

3)    Esiguità del numero dei Giudici federali riconosciuti dal club quali profondi conoscitori della razza Lizard
In considerazione dell’esiguo numero dei giudici federali che allevano o hanno allevato il canarino Lizard, che siano riconosciuti esperti della razza Lizard o anche solo interessati ad approfondire le loro conoscenze circa di essa, il CD considera impellente la necessità dello studio di un programma per lo sviluppo di un protocollo d’intesa con l’ordine dei giudici federali al fine di approfittare dell’occasione offerta dalle mostre specialistiche e, sulla scorta di quanto sancito nelle stesse premesse e nell’art. 14 del regolamento federale dei club di specializzazione ([omissis]… è facoltà del CDF, in accordo con i Club interessati ed in aggiunta di eventuali giudici stranieri, inviare, senza oneri aggiuntivi per i Club, Giudici FOI - ONLUS in ossequio alle necessità di incrementare lo scambio delle conoscenze ornitologiche”.), affiancare ai giudici stranieri dei giudici federali per favorire l’approfondimento e lo scambio reciproco delle conoscenze in merito al giudizio della razza Lizard.  Il CD nomina responsabile del progetto il giudice federale nonché membro della CTN CFPL Claudio Berno che accetta l’incarico.

4)    Sviluppo e definizione di un pannello giudici del club
Appare a tutti evidente che un giudice debba essere un esperto, un profondo conoscitore della razza che va a giudicare. E’ altrettanto evidente che un giudice, che si definisca esperto di una determinata razza,  oltre ad avere le ovvie competenze tecniche debba anche suscitare ed in ultima analisi avere la totale fiducia degli allevatori di detta razza.

  • Sentito il parere di tutti i soci esperti del nostro club che hanno preso parte alla discussione, il CD rileva che l’evoluzione e la specializzazione degli allevatori non è stata seguita ed equiparata, nella maggioranza dei casi, da quella dei giudici federali  e che è davvero esiguo il numero di loro che abbiano una riconosciuta esperienza in merito alla razza Lizard o anche solo un vivo interesse in essa;
  • poiché il Club ritiene che il vero centro dell’ornitocoltura  sia costituito dagli allevatori che con la loro dedizione  muovono dalla base tutti i meccanismi e tutte le infrastrutture sopra di essi costruite, il Consiglio Direttivo del LCCI è persuaso che bisogna ricondurre la nostra passione ai principi di evidenza e logica che un tempo la regolavano, pertanto ritiene atto dovuto definire un pannello di “allevatori esperti” che possano svolgere la funzione di riferimento all’interno del club per chiunque volesse avvicinarsi con partecipazione alla razza Lizard e fungere da bacino a cui attingere sia per il giudizio degli eventi organizzati autonomamente dal Club sia, su base assolutamente volontaria, per un futuro, eventuale passaggio all’Ordine dei Giudici Federali  secondo le modalità codificate e stabilite dall’Ordine stesso nel migliore e più sincero spirito collaborativo con gli organi della Federazione alla quale il Club è affiliato.

Pertanto, sulla base delle indicazioni dei soci del Club che andranno a nominare i “papabili”, sentita la disponibilità degli stessi nominati e successivamente su votazione del Consiglio Direttivo, verrà ufficializzata, entro il 15 febbraio p.v., una lista di 8 (otto) allevatori esperti del Club. Questi ultimi intraprenderanno un iter formativo che li vedrà affiancati, per un minimo di 4 eventi,  in qualità di assistenti ai giudici chiamati dal club nei propri eventi. Il CD nomina tutor del progetto il prof. Ernesto Benussi che accetta l’incarico.

5)    Varie ed eventuali

  • Viene riproposto il rifacimento delle spillette del club. Dato il loro costo ed il desiderio comunque di mantenere il loro livello di qualità e definizione, il CD considera la possibilità che i singoli soci possano essere interessati al loro acquisto ed incarica il consigliere Petraroli di sviluppare una pagina web sul sito del club per raccogliere eventuali consensi e prenotazioni.
  • Viene proposto dal consigliere Mungiguerra di premiare i vincitori delle più importanti mostre del calendario federale con la coccarda del Club. Il CD approva con riserva di valutare, in rapporto alle disponibilità del Club, tipologia di coccarda e quantità d’assegnazione.


Alle ore 15:00, avendo sviluppato e concluso tutti gli argomenti ed avendo ricevuto i contributi via mail dal consigliere Berno, la riunione termina.


Il presente verbale è approvato all’unanimità.

 

  Il Presidentefirma Carillo 10K___________

FooterLCCI1000x130.png

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Open Source Solutions.