LgoLCCI

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO LCCI

- N° 2017/3 del 09/12/2017 -

 

Il giorno 09 dicembre 2017 presso i locali della 1^ Mostra Monografica del LCCI a Castrocielo (FR), si è riunito il Consiglio Direttivo del L.C.C.I. per discutere e deliberare in merito al seguente Ordine del Giorno:

1) Spoglio delle schede per l’elezione del Direttivo 2018/2020;

2) Lettera del segretario FOI in merito al progetto presentato dal LCCI col verbale 2017/02;

3) Programmazione eventi 2018;

4) Sviluppo e definizione di un pannello giudici del club;

5) Varie ed eventuali.-

Sono presenti i consiglieri sig. Antonio Petraroli e sig. Domenico Mungiguerra, il vicepresidente sig. Fabio Macchioni ed il presidente Guglielmo Carillo.

Sono altresì presenti il coordinatore Gianmarco Orazi ed il giudice Ernesto Benussi.

Dopo ampia consultazione, comprensiva anche dei contributi ricevuti precedentemente via email, il presidente sig. Guglielmo Carillo dichiara quanto segue:

 

1) Spoglio delle schede per l’elezione del Direttivo 2018/2020.

Il numero dei votanti è stato pari a 25 su un totale di aventi diritto pari a 37, I voti validi sono stati 25.

Alla luce di quanto sopra e con riferimento all’art. 8 dello Statuto del Club, il nuovo C.D. in carica per il triennio 2017/2020 è il seguente:

Presidente: Guglielmo Carillo

Vice-Presidenti: Fabio Macchioni e Domenico Mungiguerra

Segretari: Antonio Petraroli e Ettore Galvano

Consiglieri: Ernesto Benussi e Giammarco Orazi

 

2) Lettera del segretario FOI in merito al progetto presentato dal LCCI col verbale 2017/02.

In riferimento e risposta al progetto proposto con il verbale 2017/02 la segreteria del Club ha ricevuto in data 16 ottobre 2017 questa email da parte della Segretria FOI:

Da: "Giovanni Nunziata" < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>
Data: 16 ott 2017 8:46 AM
Oggetto: Master formativo giudici specialisti razza LIzard
A: < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>
Cc: "Segreteria FOI" < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>, < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>, < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>, "ordinedeigiudici" < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>, " Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." < Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>

Egregio Sig. Segretario Guglielmo Carillo,

In riscontro alla vostra mail di sabato 16 settembre 2017, contenente copia del Verbale del Consiglio Direttivo L.C.C.I., vorrei porre alla vostra attenzione quanto segue:

Il CDF giudica ben strutturato sul piano tecnico-organizzativo il progetto di Specializzazione dei Giudici proposto dal Lizard Canary Club Italiano. Con riferimento alla applicazione di detto progetto alla prossima mostra specialistica di Bologna condiziona la partecipazione dei Giudici FOI alla contitolarità del giudizio con l’allevatore straniero esperto prescelto dal Club. In armonia con il testo vigente dell’art. 14 del Regolamento dei Club di Specializzazione la firma delle schede e del verbale conclusivo dovrà essere effettuata dai Giudici Federali. Per quanto attiene agli aspetti tecnici ed alla scelta dei Giudici facenti parte del pannello si richiede motivato parere alla competente CTN che terrà conto altresì degli aspetti logistici. In caso di mancata osservanza delle predette prescrizioni i Giudici FOI non saranno autorizzati a partecipare.

L'occasione mi è gradita per porgerle

Distinti saluti

Segretario FOI

Giovanni Nunziata

Avendo ricevuto la email a sole due settimane dalla data dell’evento, non c’era il tempo materiale per stravolgere all’ultimo momento l’organizzazione che si era invece impostata con largo anticipo. Il Direttivo del club ha comunque voluto procedere con essa a beneficio degli allevatori esperti del club intervenuti all’evento e di tutti i soci presenti. Sul sito del club, al seguente indirizzo www.lizardclub.it è possibile vedere un sunto della conferenza tenuta.

Lo scopo che ci si prefiggeva con la proposta in parola era quello di formare al giudizio specialistico del Lizard giudici federali che non avessero quel livello di competenza. A tal proposito e a tal fine è stato strutturato il Master Formativo. Detto ciò, il testo attualmente vigente – pubblicato sul sito FOI - dell’art. 14 è questo:

Articolo 14 – Regolamento Club di Specializzazione

Il Club può utilizzare nelle sue mostre specialistiche inserite in calendario FOI-ONLUS giudici non appartenenti all’Ordine FOI-ONLUS purché siano riconosciuti tali ed in carica effettiva ad altra Federazione riconosciuta dalla COM, dandone comunicazione scritta alla Segreteria FOI-ONLUS ed alla Segreteria dei Club. Qualora il Club richieda l’utilizzo di giudici federali deve comunicarlo in forma scritta (email) entro il 31 marzo, alla Segreteria della Federazione assolvendo, al pari delle Associazioni affiliate, tutti gli oneri amministrativi connessi all’assegnazione dei giudici. È facoltà del CDF, in accordo con i Club interessati ed in aggiunta ad eventuali Giudici stranieri, inviare, senza oneri aggiunti per il Club, Giudici FOI-ONLUS in ossequio alla riconosciuta necessità di incrementare lo scambio delle conoscenze ornitologiche. Qualora il Club richieda l’utilizzo di Giudici Federali, la richiesta può essere nominativa, limitatamente a tre mostre specialistiche per ogni anno. [Omissis]

Nel testo vigente non ravvisiamo alcun riferimento “armonico” con quanto scritto dal Segretario Nunziata. Siamo bene a conoscenza della deroga – verbalizzata nel corso della riunione dei Club a Piacenza - disposta dal presidente Sposito che consente ad allevatori esperti di affiancare il giudice titolare, ma questa fattispecie di validissimo ausilio era menzionata e strutturata nella terza fase del progetto presentato ed avrebbe riguardato l’evento del 2018. Mentre invece è chiarissima, ben evidente e perfettamente in armonia con quanto richiesto dal Club la parte che specifica: “È facoltà del CDF, in accordo con i Club interessati ed in aggiunta ad eventuali Giudici stranieri, inviare, senza oneri aggiunti per il Club, Giudici FOI-ONLUS in ossequio alla riconosciuta necessità di incrementare lo scambio delle conoscenze ornitologiche.”

Tanto più che lo stesso Presidente Sposito aveva dichiarato, riferendosi ad una disponibilità economica di circa 100.000 euro derivante dai risparmi di gestione federale e che era intendimento del CDF non capitalizzare ma investire, citiamo alla lettera “…Se la federazione deve fare in modo che sia presente - nel corso del giudizio specialistico - qualche altro giudice a spese della federazione, questo oggi ce lo possiamo permettere. E' una forma d'investimento sul vostro lavoro.”

Evidenziato quanto precede, è parere unanime del Club che si continui sulla strada della collaborazione con gli organi federali FOI proponendo, sulla scorta della richiesta pervenuta con la lettera in oggetto, che per l’evento di Faenza 2018 venga convocato, quale giudice federale titolare, il sig. Dario SIRONI e che il Club affianchi il sig. Domenico Mungiguerra in qualità di allevatore esperto. La medesima proposta verrà valutata in occasione della programmazione di un eventuale ulteriore evento specialistico da organizzarsi nel centro sud Italia.

 

3) Programmazione eventi 2018.

Il “Flag Event” del LCCI per il 2018 sarà la Mostra Specialistica di Bologna che verrà “sperimentalmente” tenuta nei padiglioni del Polo Fieristico di Faenza, viale Risorgimento 3, sede della Mostra Ornitologica di Faenza ed in gemellaggio con quest’ultima.

La valutazione della realizzazione, tenuto conto delle proposte pervenute, di un ulteriore evento nel centro sud Italia sarà oggetto di una riunione apposita del direttivo. Seguiranno comunicazioni in merito.

 

4) Sviluppo e definizione di un pannello giudici del club.

Il Presidente, in riferimento ai quesiti posti in precedenza in merito a quanto riportato nel verbale 03 del 2016 e nel verbale 01 del 2017, sulla base dei contributi ricevuti dai consiglieri, dai coordinatori e dai soci, dichiara quanto segue:

 

“Appare a tutti evidente che un giudice debba essere un esperto, un profondo conoscitore della razza che va a giudicare. E’ altrettanto evidente che un giudice, che si definisca esperto di una determinata razza, oltre ad avere le ovvie competenze tecniche debba anche suscitare, ed in ultima analisi avere, la totale fiducia degli allevatori di detta razza.

Sentito il parere di tutti i soci esperti del nostro club che hanno preso parte alla discussione, il CD rileva che l’evoluzione e la specializzazione degli allevatori non è stata seguita ed equiparata, nella maggioranza dei casi, da quella dei giudici federali e che è davvero esiguo il numero di loro che abbiano una riconosciuta esperienza in merito alla razza Lizard. Poiché il Club ritiene che il vero centro dell’ornitocoltura sia costituito dagli allevatori che con la loro dedizione muovono dalla base tutti i meccanismi e tutte le infrastrutture sopra di essi costruite, il Consiglio Direttivo del LCCI è persuaso che bisogna ricondurre la nostra passione ai principi di evidenza e logica che un tempo la regolavano, pertanto ritiene atto dovuto definire un pannello di “allevatori esperti” che possano svolgere la funzione di riferimento all’interno del club per chiunque volesse avvicinarsi con partecipazione alla razza Lizard e fungere da bacino a cui attingere sia per il giudizio degli eventi organizzati autonomamente dal Club sia, su base assolutamente volontaria, per un futuro, eventuale passaggio all’Ordine dei Giudici Federali secondo le modalità codificate e stabilite dall’Ordine stesso nel migliore e più sincero spirito collaborativo con gli organi della Federazione alla quale il Club è affiliato.”

Pertanto, sulla base delle indicazioni dei soci del Club e su votazione del Consiglio Direttivo, è ufficializzata la lista degli allevatori esperti del Club. Questi ultimi intraprenderanno un iter formativo che li vedrà affiancati, per un minimo di 4 eventi, in qualità di assistenti ai giudici chiamati dal club nei propri eventi:

Coppelli Furio,

Gaiazzi Alessandro,

Macchioni Fabio,

Massarutto Giorgio;

Mungiguerra Domenico,

Orazzi Giammarco,

Petraroli Antonio.

Sono già riconosciuti giudici del club:

Benussi Ernesto;

Berno Claudio;

Giordano Nicola;

Sironi Dario.

Il CD ha nominato, col verbale 03 del 2016, tutor del progetto il prof. Ernesto Benussi che ha accettato l’incarico.

 

5) Varie ed eventuali.

Su proposta del Presidente stesso il prof. Ernesto Benussi viene all’unanimità nominato Presidente Onorario del Club. Viene inoltre proposta ed accettata la nomina a Coordinatore del Club del socio Alessandro Gaiazzi.

Il presente verbale è approvato all’unanimità.

 

  Il Presidentefirma Carillo 10K___________

FooterLCCI1000x130.png

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Open Source Solutions.